Ariv  ricercatori coinvolti nelle problematiche della malattia dermatologi ricerca vitiligine

Lunedì 08 Agosto 2011

Agosto

Perché il mio dermatologo mi ha richiesto di fare una serie di esami del sangue quando ha mi diagnosticato la vitiligine? Credevo che la vitiligine era una malattia della pelle.....che c’entra?

RISPOSTA:
La vitiligine è una malattia della pelle su base autoimmune, e per questo può esser collegata ad altri disturbi autoimmuni. Ecco perché i dermatologi attenti vogliono approfondire,con gli esami del sangue. La recente ricerca genetica conferma ulteriormente l'aumento del rischio per il paziente di vitiligine e dei suoi consanguinei di sviluppare una o più delle malattie autoimmuni.

Quali sono queste malattie?

RISPOSTA:
Elenchiamo le più frequentemente associate:

Malattie della tiroide (malattia di Graves 'e tiroidite di Hashimoto)
Diabete mellito
Insufficienza surrenalica
Lupus eritematoso
Alopecia areata
Miastenia gravis
Anemia perniciosa
Artrite reumatoide
Sarcoidosi
Epatite cronica attiva
Sindrome autoimmune polighiandolare
Psoriasi

Uno studio genetico condotta dal Dr. Richard Spritz dell'Università del Colorado, ha esaminato oltre 5.000 persone, con e senza vitiligine. Lo studio ha determinato che la vitiligine è in realtà una malattia autoimmune e ha scoperto che diversi geni collegati con la vitiligine hanno anche associazioni con altre malattie autoimmuni. Secondo i ricercatori, questo indica che le persone con la vitiligine hanno un rischio maggiore di sviluppare altre malattie autoimmuni, come i loro parenti consanguinei- anche se non hanno la vitiligine.

Nelle malattie autoimmuni, sono coinvolti più geni. Ciò che si eredita non è uno specifico gene che causa una malattia specifica, ma piuttosto diversi geni che aumentano la vulnerabilità o la predisposizione per le malattie autoimmuni in generale, e alcune malattie o gruppi di malattie, in particolare.

Le malattie autoimmuni tendono a correre nelle famiglie. Se c'è un caso di una malattia autoimmune in famiglia, vi è un aumentato rischio ,nei consanguinei , di sviluppo di altre malattie autoimmuni.o di una tendenza più generale verso l'autoimmunità. Così, un membro della famiglia può avere l'ipotiroidismo, un altro membro della famiglia può avere la vitiligine, un terzo membro della famiglia può avere l'artrite reumatoide, e un altro membro della famiglia potrebbe non avere nessuna. o due o più di tali malattie.

Cosa dovrebbe fare una persona con vitiligine per capire meglio la sua situazione a questo riguardo?

RISPOSTA: Ci sono esami di routine, volti ad individuare gli anticorpi e altri marcatori di malattie autoimmuni.