Ariv ariv onlus vitiligine malattia  ricercatori coinvolti nelle problematiche della malattia dermatologi ricerca vitiligine

Lunedì 25 Giugno 2012

Luglio

NON MALTRATTIAMO LA NOSTRA PELLE!
Dobbiamo rispettarla e mantenerla in ottima salute, al di là delle nostre macchie.


Pochi sanno che la nostra pelle è l’organo più grande che abbiamo: raggiunge in una persona adulta una superficie anche di 2 metri quadrati e il suo spessore varia fino ad arrivare ai 4 millimetri.
Ha diverse funzionalità, tra cui quella sensoriale, quella protettiva, quella depurativa.
La popolano miliardi e miliardi di cellule distribuite in pieghe, solchi e rilievi che distinguono ogni singolo individuo per i disegni che formano, sempre diversi.

Essendo un’interfaccia tra l’esterno e l’interno, è esposta a diverse aggressioni, sia da dentro che da fuori.
Nel periodo estivo ad esempio è facile preda di lesioni da calore, come eritema solare e scottature: tutto ciò si può prevenire con il buon senso, evitando esposizioni selvagge al sole in ore sbagliate e provvedendo con adeguate protezioni solari.
Le scottature possono scatenare il progredire della vitiligine, e anche in terapia UV una scottatura dovuta a tempo di esposizione eccessivo alla lampada UVA, UVB o al laser è controproducente perché una zona ustionata difficilmente potrà ripigmentarsi.
La pelle di noi pazienti con vitiligine inoltre è spesso arida ed è quindi necessario idratarla e nutrirla ogni giorno per mantenerla in condizioni ottimali, indipendentemente dalle nostre macchie.